Lingue

PARCO SCULTURE DEL CHIANTI

18 Febbraio 2014 - 04 Marzo 2014

Il Parco Sculture del Chianti nasce da un’iniziativa dei coniugi Giadrossi, entrambi appassionati d’arte contemporanea. Hanno dedicato a questo progetto 7 ettari di un mistico bosco di querce e lecci, recintato in quanto ospitava fino all’inizio degli anni 90 un allevamento di cinghiali.
Dopo cinque anni di lavoro, nel maggio del 2004, il Parco venne inaugurato ufficialmente.
Si tratta a tutt’oggi dell’unico esempio di arte contemporanea integrata nella natura in provincia di Siena. Ai primi di gennaio è stata installata la nuova opera "Warhol in Chianti".
Il mosaico è composto da 116.000 tesserine di vetro verniciate sul retro. Il quadrato di 3,60 m di lato è fissato alla cabina dell'Enel di Pievasciata e verrà ufficialmente inaugurato a febbraio. Il grappolo d'uva "vestito" alla maniera di Andy Warhol simboleggia il territorio del Chianti. Tre sono le caratteristiche principali del Parco:
 Integrazione tra arte e natura, multiculturalità degli artisti, diversità dei materiali usati.